La nostra storia

Valutazione auto d'epoca - SOST (SECONDA OPZIONE)

Che Silvauto continui a crescere e a guardare avanti non emerge solo dagli asset patrimoniali e dai risultati di bilancio ma anche dai progetti di ulteriore espansione: proprio in questo momento è in cantiere l’acquisto di una nuova unità immobiliare da oltre 5000 mq di superficie, destinata ad affiancare l’attuale sede di Grumello.

Un investimento davvero importante in una zona particolarmente strategica, che andrebbe a configurare un vero e proprio Polo Espositivo senza eguali per la zona, con 2 prestigiose sedi a poche centinaia di metri, in grado di offrire all’utente un panorama di scelta straordinario, sia nel campo delle vetture d’epoca che dell’auto tradizionale. Un disegno molto ambizioso e per questo ancora in embrione, ma per il quale proprio adesso Silvauto sta gettando le basi, mettendo sul piatto una fiche da 6 zeri.

2023

Nuovo aumento del capitale sociale a 10mln (interamente versati) e lancio nuovo sito completamente rinnovato nella grafica per permettere una navigazione di tutta la proposta dell’Azienda ancora più fluida e semplice.

2021

Sensibile alle evoluzioni del mercato e della tecnologia, Silvauto introduce i bitcon come metodo di pagamento, una delle prime realtà a livello nazionale ad offrire questa modalità di pagamento per l’acquisto di autovetture. Per farlo, si è appoggiata ad un payment processor operativo dal 2015 come divisione del più longevo cambiavalute virtuale al mondo. Una realtà quindi fra le più specializzate e consolidate presenti oggi in questo settore, iscritta all’UIF (Unità di Informazione Finanziaria) di Banca
d’Italia e partner di assoluta affidabilità e sicurezza.

2020

Sostiene con una donazione da 50 mila Euro il personale dell’Ospedale «Papa Giovanni XXIII», in prima linea nella lotta contro il Coronavirus, che proprio a Bergamo conosce il suo drammatico apice. Ad agosto effettua un nuovo aumento di Capitale, portandolo a 6 milioni di Euro; poco dopo lancia il nuovo sito silvauto.it, profondamente rinnovato nell’estetica e nelle funzionalità. Partecipa a Motor Gallery a Modena, a Milano Auto Classica e a Auto Moto d’Epoca a Padova.

2019

Realizza un nuovo aumento di Capitale Sociale, portandolo a 5 milioni di euro. In una serratissima Asta si aggiudica una Giulietta Sport Zagato del 1962, esemplare unico al mondo rimasto sepolto per anni in un garage interrato di un appassionato di Torino. Ammirata in tutte le fiere del mondo, la vettura viene alla fine rivenduta ad un collezionista. Espone per la prima volta anche al Salon Retro Mobil di Parigi, considerata la «boutique» europea nel mondo delle Auto d’Epoca, Retro Classics a Stoccarda, Techno Classica a Essen, Verona Legend Cars, Motor Gallery di Modena, Auto D’Epoca a Padova e Milano AutoClassica.

2017

Festeggia i 15 anni di attività diventando Società Per Azioni e portando il Capitale Sociale a 3 milioni di euro. Nello stesso anno registra e deposita il marchio Silvauto e sponsorizza la Lancia Lambda 1929 del Team Aliverti – Polini alla prestigiosa corsa rievocativa «Mille Miglia». Partecipa a Retro Classics a Stoccarda, Auto Techno Classica a Verona e Legend Cars a Essen.

2016

Silvauto si trasferisce e centralizza tutte le attività nella nuova sede di via Roma 200, sempre a Grumello: una struttura elegante, moderna e prestigiosa di circa 3600 mq. Nello stesso anno ottiene l’Attestato di Eccellenza di Autoscout 24, il principale motore di ricerca per compravendita automobilistica italiano. Partecipa a Retroclassic a Essen.

2015

Partecipa a Techno Classica di Essen, la rassegna in assoluto più importante al mondo e a Verona Legend Cars, Motor Gallery e Auto e Moto d’Epoca.

2014

Apre un punto vendita a Moncalieri (TO). Partecipa ad “Auto Moto Retro” di Torino e 2Milano Auto Classica”, Techno Classica a Essen, Verona Legend Cars, Motor Gallery di Modena, Auto e Moto d’Epoca a Padova.

2012

Silvauto festeggia i 10 anni di attività ma il suo percorso di crescita non accenna a flettere: i volumi di vendita aumentano anno su anno con tassi in doppia cifra e cresce lo staff.

2011

Partecipa a Fiera Internazionale di Padova e Fiera “Milano Auto Classica”.

2010

Si intensifica la presenza nel segmento delle Vetture d’Epoca, creando una Business Unit dedicata SILVAUTO CLASSICS. Prende parte a Auto d’Epoca di Padova, la più importate fiera italiana in questo settore. Da lì in poi la presenza alle più importanti manifestazioni di settore, nazionali e internazionali, diventerà una costante.

2008

Silvauto si qualifica come vero e proprio Car Outlet, in virtù delle dimensioni e della concorrenzialità della propria offerta.

2007

Apre un secondo showroom in zona Malpensata a Bergamo con un moderno e funzionale showroom di 300 metri quadrati.

2005

Inserimento sul sito di una sezione dedicata alla vendita, intuendo in tempo non sospetti le grandi potenzialità della rete come strumento di proposizione commerciale.

2004

Messa online del primo sito www.silvauto.it.

2003

Iniziamo a commercializzare i primi veicoli, usati e non.

2002

Viene costituita a Grumello del Monte (BG) «Silvauto S.r.l.» inizialmente come semplice officina meccanica ma con l’idea e l’ambizione di diventare presto un’autorevole realtà sul mercato dell’Auto.

2000

A margine di alcune manifestazioni di Auto d’Epoca, i 2 fondatori Dario Belloli e Silvano Calissi si conoscono, scoprono la comune, profonda passione per le Automobili e le Vetture d’Epoca e condividono l’idea di tradurla in attività imprenditoriale.

Verso il futuro

Dopo alcuni anni di recessione il mercato dell’Auto aveva ripreso a crescere con decisione, anche per effetto di tassi di sostituzione rimasti «congelati» per lunghi periodi e sulle ali di nuove e stimolanti tecnologie. Poi la terribile emergenza del Coronavirus ha imposto un drammatico stop. È tuttavia innegabile che si prospetti un orizzonte ricchissimo di novità, che darà un nuovo, fortissimo impulso al mercato. In particolare è cominciata la fase di transizione dai carburanti tradizionali all’alimentazione elettrica e alla conseguente diffusione sempre più massiccia di questa tipologie di autovetture. Per non parlare delle auto a guida “autonoma”, che fino a qualche anno fa suonavano come sogni usciti dalla penna di uno scrittore di fantascienza, mentre oggi appaiono realtà sempre più prossime.